Ermanno Scervino

Mirco Andrea Zerini
24 settembre 2016

Una bellezza oggettiva, concreta ha invaso la passerella milanese di Ermanno Scervino: la collezione primavera-estate 2017 conferma la sua minuziosa attenzione per i dettagli e il suo amore per la donna.

Un’atmosfera malinconica e una tensione inarrestabile verso il futuro hanno fatto da sfondo alla sartorialità – punto forte del celebre brand – e allo sperimentalismo più attuale.

Tutto è innovativo: effetti optical emergono da pattern rigati orizzontali e verticali, il pizzo plissettato è lavorato a nido d’ape con un effetto insolito, i tailleur giacca- pantalone si arricchiscono di decori gioiello a motivo floral dallo stile liberty e i capispalla ispirati alle uniformi maschili diventano bon ton.

La palette si concentra su tonalità pastello, come il rosa cipria o il verde menta, e sul nero, grintoso, sexy, sempre di tendenza.

Da sogno i longdress – elemento chiave per il designer – che disegnano la silhouette di una donna sicura di sè e femmina nel vero senso della parola. Trasparenze, pizzi, organze impalpabili, ricami e dettagli decor contribuiscono a renderli dei veri e propri oggetti del desiderio per una femme fatale moderna.

Una collezione in perfetto stile Ermanno Scervino che ha stupito il pubblico nel front row e le celebrities, tra cui le attrici nostrane Carolina Crescentini e Maria Grazia Cucinotta, oltre alla blogger Olivia Palermo.

  • 10
  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09