Ermanno Scervino

Mirco Andrea Zerini
25 febbraio 2017

Soldier of love: è il nome della nuova donna firmata Ermanno Scervino, colei che lotta incessantemente per proteggere la sua creatività e modernità, mostrando allo stesso tempo bellezza, sensualità e rigore.

L’ispirazione militare domina in passerella, in un mix continuo di contaminazioni maschili e femminili per una soldatessa dell’amore dai tratti dolcemente androgini, che combatte in nome dei suoi ideali e dei suoi valori.

La collezione autunno-inverno 2017/2018 ruota attorno al tailleur – un must-have del guardaroba femminile – e si declina in Principe di Galles lavorato con sottili fili di lino, in velluto, con revers effetto tuxedo e in macramè. A cingere la vita maxi cinture dall’allure army che contribuiscono ad esaltare la silhouette.

I capispalla – cappotti e parka dalla vestibilità over – hanno dettagli in pelliccia, tratti mannish e contrastano con gli abiti e le gonne iper femminili che osano anche trasparenze audaci e provocanti.

Una collezione che, come ogni stagione, colpisce ed incanta; ma è nelle proposte per la sera che Ermanno risulta un fuoriclasse, capace di far sentire la sua donna una vera e propria femme fatale: tessuti impalpabili come organza e chiffon creano rouches e intrecci, il macramè trova spazio sui bustier, i dettagli sono sempre estremamente studiati ed arricchiscono abiti da sogno, adatti alle occasioni speciali.

A completare i look gli accessori e le calzature: biker in pelle creano un contrasto armonico con gli abiti da sera, stringate e cuissard flat si sposano perfettamente con i look più femminili, mentre le décolleté stemperano le uscite con precise contaminazioni maschili, rendendo la donna in passerella nuovamente femminile.