Advertisement

Ermenegildo Zegna

Martina D'Amelio
13 gennaio 2017

Ermegildo Zegna inaugura Milano Moda Uomo: su un catwalk futuristico allestito all’Hangar Bicocca va in scena la nuova Crafted Modernity firmata Alessandro Sartori.

Protagonista di Pitti Uomo 91 con il rilancio di Z Zegna, esponente di spicco agli ultimi Golden Globes dove i suoi completi al maschile sono stati scelti dalle star, pronto a stupire tutti con la prossima campagna pubblicitaria del marchio che verrà interpretata nientemeno che da Robert De Niro: il nuovo direttore creativo del brand italiano promette di stupire tutti nel primo giorno delle sfilate milanesi, e ci riesce.

In primis portando in passerella modelli dai 20 ai 60 anni, quasi a voler sottolineare che lo stile della Maison biellese non ha età. Artigianalità, sartorialità e Made in Italy calcano la scena sotto le torri dei Sette Palazzi Celesti di Anselm Kiefer e il messaggio è chiaro: Crafted Modernity per un nuovo corso in bilico tra tradizione e futuro. Ecco allora che sul catwalk scendono i pantaloni classici, ma con l’elastico alla caviglia. Sotto la giacca, maglioni turtleneck in morbido cashmere, ma niente cravatta. Il montone, il bomber in lana e alpaca e la leather jacket sostituiscono spesso e volentieri i trench e i cappotti più classici, le sneakers hanno il loro momento d’oro ma sono realizzate in “Pelle Tessuta”, uno speciale brevetto ad alto tasso di artigianalità. Le silhouette sono asciutte ma l’abito da giorno è in feltro di casentino, mentre per la sera lo smoking si fa jacquard.

Questo speciale Made to Measure fashion show supera per la prima volta i confini della passerella con uno spazio digitale dove scoprire il making of e interagire sui social; inoltre, alcuni look della linea saranno disponibili su misura nelle boutique worldwide fin da subito (la sfida all’ormai sdoganato see-now-buy-now). Una collezione autunno-inverno 2017/2018 che assomiglia molto al suo creatore, non solo per gli occhiali squadrati dalla montatura spessa che i modelli sfoggiano in passerella: lo sguardo è ottimista e proiettato sul futuro, celando la memoria di un florido heritage.