Advertisement

Ermenegildo Zegna

staff
23 giugno 2012

La sobrietà della lavorazione sartoriale si unisce al desiderio di stravaganza, seppur sempre garbata, nella collezione Primavera-Estate 2013 di Ermenegildo Zegna. Abiti dalla silhouette definita in taffetà di seta, sete doppiate con trafori laser e shantung dall’effetto cangiante. Le camicie in morbidissima seta presentano stampe ad ispirazione tropicalista per un tocco vintage. Blouson, caban e giubbotti in nappe plongé, cotoni doppiati e sete tecniche come soprabiti. Palette cromatica variopinta dai toni dell’avorio, blu, grigio, coloniale e magenta. Sulla passerella sfilano maxi borse geometriche ispirate ai bagagli di un tempo. Mocassini Heritage e loafer come calzature.

 

Lucrezia Brunello