Etro

Alice Signori
16 gennaio 2017

La collezione autunno-inverno 2017/2018 di Etro catalizza stili ed influenze contrastanti, creando capi capaci di esaltare la creatività in ogni sua forma. Il motivo iconico del brand ritorna a tratti, ma viene accostato a stampe paesaggistiche o a primi piani di animali, o ancora sostituito da maxi vestaglie a scacchi e da completi animalier. Velati o marcati, non mancano i riferimenti multiculturali che testimoniano la crescente interconnessione tra Paesi e tradizioni molto distanti: il tartan scozzese, la mantella appoggiata sulle spalle come d’uso in America Latina o i pantaloni dalla gamba larga e il cavallo basso provenienti dallo street style americano si riconoscono nelle varie uscite, senza però diventare motivo di rottura nella storia che ci racconta il brand. I capi proposti da Etro diventano il mezzo per lasciare all’uomo la libertà di esprimere la propria identità e per testimoniare l’apertura verso ciò che è nuovo e diverso: un Paese ideale in cui niente e nessuno risulti fuori posto, ma dove la differenza genera soltanto bellezza.