Fendi

Martina D'Amelio
5 luglio 2017

Fendi presenta la Haute Fourrure al Théatre des Champs – Elysées di Parigi, trasformato per l’occasione in un giardino incantato: a sbocciare é la pelliccia, che si rivela in tutta la sua ricchezza nelle creazioni di alta moda per l’autunno-inverno 2017/2018.

Flowers from another world: la passerella è un surreale Paese delle Meraviglie, popolato da Alice di una bellezza eterea che vestono iris, margherite, crocus e papaveri sbocciati da intarsi tridimensionali nella lince e nello zibellino. Il vero protagonista però è il visone, che si trasforma e diventa pizzo a decorare colletti e polsini di capi in agnello dalle tonalità pastello, oppure viene intagliato in preziosissimi confetti pixel e cucito sull’organza di seta, o ancora dipinto a mano a motivi di paesaggi post-impressionisti.

Centinaia di ore di lavoro certosino di atelier per 42 uscite dove si susseguono cappotti, cappe e soprabiti ultralusso ma anche abiti da sera in seta e pelle impreziosita da piume, ricami dorati e fili di visone intrecciati nel tessuto, fino alla sposa in rete di pelliccia total white.

Un guardaroba opulento che è completato da secchielli che sbocciano come bouquet e boots in suede colorato dalle maxi applicazioni floreali. Rendere modaiolo e divertente un coat dal valore di 1 milione di euro non è cosa da tutti, ma nulla è impossibile per Karl Lagerfeld: anche l’artigianalità più pura conquista per la sua irriverenza.