Fendi

staff
25 giugno 2012

È un lusso futuristico ed essenziale quello che piace all’uomo Fendi per la Primavera-Estate 2013, una collezione che risponde con praticità alle esigenze quotidiane dell’uomo tecnologico moderno e, ancora di più, di quello futuro, ma non per questo trascurato nei particolari. Di scena cloni con pantaloni slim o shorts abbinati a T-shirt mono o bicolore, o ancora in damier di anguilla. Camicie dalle linee semplici indossate sotto a giacche o impermeabili con zip. Abiti perforati che ricordano l’uniforme. I tessuti colpiscono per i loro incredibili effetti ottici: stampe geometriche, jacquard ripetitivi, micro disegni ordinati ossessivamente. Il lusso trasuda dalle pelli pregiate del coccodrillo, dell’anguilla per mischiarsi al sintetico del nylon, al denim e al cotone. Colori sobri da bianco al grigio perla, passando attraverso punte di verde smeraldo e azzurro, per poi tornare al beige fino al tabacco e al marrone. Borse e accessori funzionali. Tra le scarpe mocassini con suola a contrasto e sandali-boot con suola trasparente.

Lucrezia Brunello