Francesca Liberatore

Luca Antonio Dondi
12 settembre 2015

La designer italiana Francesca Liberatore porta sulle passerelle newyorkesi una collezione moderna, femminile, frizzante e in bilico tra l’eleganza classica e uno spirito dark. D’impatto l’immagine grafica del cuore umano stampata su abiti midi, gonne e bluse, insieme a forti pennellate di un arancione acceso. Ed è proprio questa la tonalità attorno alla quale ruota l’intera collezione: tuniche trasparenti, top, abiti in pizzo see-through, pantaloni palazzo e gonne compaiono in questa nuance energica e calda. Un’energia che è, tuttavia, smorzata dall’accostamento del nero e che scompare alla presenza del bianco, dell’azzurro cielo e del cachi, cedendo il posto a un’atmosfera più rilassata. Medie lunghezze, trasparenze quasi totali, pattern dinamici, silhouette aderenti e tessuti freschi come seta e lino rendono le creazioni della designer accattivanti ed estremamente grintose.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10