Gabriele Colangelo

staff
22 febbraio 2013


Sono capi dalle linee dritte e rigorose, ma in continuo divenire, quelli proposti da Gabriele Colangelo per l’autunno-inverno 2013/14.
Tecnico e laniero, lucido e opaco si fondono armoniosamente: il degradè perde consistenza fino a diventare impalpabile, il nylon trasparente llumina e sorprende l’occhio, mentre l’astrakan va a posarsi delicato scomponendosi in strisce bicrome.
Micro-dress e mini-skirt a portafoglio o lunghissime incontrano capi dal taglio maschile e dalla vestibilità over. A completare il tutto, camera bag in visone black cross e stivaletti in pelle con fascia in rete tecnica.

Giulio Broccoli