Gaetano Navarra

staff
27 febbraio 2011


Tredici elaborati outfit in passerella per Navarra, i tredici migliori, quelli che, senza bisogno di aggiungere altro, recapitano al pubblico il messaggio, l’idea del designer.
Glamour siderale, selvaggio e futuribile. “Ice warrior”.
La collezione si basa quindi su una palette algida, un solo colore: ghiaccio, che si riassume in pratica con una quasi totale monocromia del beige, che però attraverso utilizzo di vari materiali, sapientemente combinati insieme, spazia dalle sfumature pallide e acquose e quelle più dense, polverose.
C’è un continuo contrasto tra la delicatezza e la combattività, la forza elementi sempre presenti in una donna. Il fluido ed il rigido.
Da qui, in uno scenario freddo e selvaggio, pellicce e pelle, abiti scultorei, costruiti e rafforzati da imbottiture, con spalle larghe in evidenza, degni di una guerriera, cappotti dalla linea intonsa, affermativa, pantaloni robotici sono in continuo dialogo con tessiture impalpabili, dettagli tattili e ricami, tessuti trasparenti, lucenti pailettes, frange in organza di seta, creponette e sangallo in seta ricamato che attraverso intarsi, inserti e applicazioni aggiungono un tocco di preziosismo materico, facendo sembrare la guerriera un po’ più “fragile”.
Ai piedi niente plateau o tacchi vertiginosi, solo decolletées a punta tacco sette dal sapore bon ton, rigide pochettes e cinture metalliche.

 

Anastasia B. Calmotti