Gareth Pugh

Alice Signori
18 febbraio 2017

Un’anima dark dall’accento rock: la collezione Autunno-Inverno 2017/2018 di Gareth Pugh ci porta in una Londra underground, che trova nei più profondi suburbs la propria dimensione ideale. Una collezione monocromatica: solo il nero può esprimere il tormento e la teatralità voluta dallo stilista. Come Alexander McQueen e Vivienne Westwood prima di lui, Gareth interpreta la sfilata come performance e la investe di teatralità. Non solo i vestiti al centro della scena, ma anche e soprattutto le emozioni e le storie che, attraverso i vestiti, ci vengono raccontate. Il piumino tridimensionale e dalle fattezze di un vestito da sera viene indossato da un volto dai tratti maschili, la maglia in tulle trasparente adornata di sequin è abbinata ad un cappello da polizziotta, la giacca diventa un maxi cilindro concentrico che avvolge, e costringe, tutta la figura. Espressività e arte si rincorrono uscita dopo uscita, raccontando storie di vita e di realtà.