Gazzarini: equilibrio perfetto tra Oriente e Occidente

staff
21 giugno 2011


Nuovo “soft urban sport wear” quello presentato da Gazzarini in occasione della sfilata P/E 2012 nella straordinaria cornice del Museo della Scienza e della Tecnica. La collezione nasce con una vena romantica che contempla le sensazioni legate al viaggio.
Molto ben presenti le necessità dell’uomo moderno e delle sue esigenze di coniugare confort e stile. La palette dei colori si compone di nuances bambù, corda, whisper white, betulla, pomice, giallo Ceylon. Il cotone popeline si rinnova attraverso archetipici graffiti, i nylon assumono un aspetto naturale grazie a un mix perfetto di disegni stampati e pellami ultra sottili. Il jersey, in cotone organico, è pensato in effetto memory prendendo forma in t-shirt e jackets.
I volumi sono ampi, ma controllati: i capi accarezzano morbidamente il bacino. Le asimettrie sono impercettibili ma danno tridimensionalità ai capospalla. L’uomo Gazzarini cattura i cambiamenti del suo tempo attraverso geometrie fluide, silhouettes dolcemente accompagnate e giacche strutturate in volumi architettonici.
Contemporary tailoring, mai eccessivo, per uno stile easy to wear.

 

Barbara Micheletto Spadini