Giambattista Valli

Luca Antonio Dondi
3 ottobre 2016

Per la primavera-estate 2017 Giambattista Valli porta in passerella a Parigi un romanticismo d’antan che dialoga con le tendenze del momento.

Pattern floreali – immancabili in ogni collezione della Maison – si affiancano, letteralmente in alcuni casi, a righe e geometrie in un gioco di dinamismi spesso tridimensionali e contrasti che spezzano, senza stravolgerlo, il più puro classicismo. Bluse vittoriane, maniche a sbuffo, gonne a ruota e balze volant ben si adattano a pantaloni a sigaretta, reggiseni in pizzo a vista, top di paillettes, bomber reinterpretati che sembrano quasi usciti dalla corte di Versailles, completi psichedelici e tubini strutturati.

Mini, midi e maxi si alternano in passerella così come flats e high heels dal plateau prorompente. La donna di Valli è sensuale ed eterea allo stesso tempo, romantica e passionale: proprio come Gigi Hadid, la regina dell’intero défilé.

  • 10
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9