Giambattista Valli

Valentina Nuzzi
4 luglio 2016

Romantica, eterea, a tratti vittoriana. La donna couture di Giambattista Valli per il prossimo autunno è un tripudio di eleganza e opulenza.

Vogue Runway l’ha definita “l’imperatrice Joséphine che incontra Kirsten Owen”. Regale e reale si alternano in passerella, grazie a mini dress dalle maniche voluminose e abiti lunghi e leggeri di ispirazione bohémien, accostati a pellicce tempestate di pietre preziose in colori pop. Cascate di tulle vaporoso si alternano a taffetà, seta, pizzo e organza, dando vita a silhouette scultoree, sostituite solo saltuariamente da pantaloni dal taglio sartoriale abbinati a crop top che lasciano scoperte le spalle.

A fare la differenza sono i dettagli: spille preziose, raffinati intarsi floreali, macro bijoux, bottoni-gioiello e profilature di strass luminosi.
La palette, dominata dai toni candidi di bianco e crema, si arricchisce gradualmente di pennellate color carta da zucchero, lilla, ghiaccio, rosa pallido, nero e rosso fragola.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10