Giorgio Armani

Alberto Corrado
28 settembre 2015

Giorgio Armani è il re indiscusso del buon gusto alla milanese e della raffinatezza senza tempo. Una femminilità rivisitata, rivista, enfatizzata. Abbinamenti inediti creano silhouette impalpabili, il corpo è protagonista, rivelato dal gioco di eleganti velature, dalle linee sottili e accostate.

La giacca, capo icona del guardaroba Armani, si fa ancora più morbida e avvolgente, rilevando il punto vita senza mai strizzarlo. È abbinata a pantaloni dai volumi liquidi. Piccoli boleri e caban sono caratterizzati da motivi jacquard o intrecci di nastri; il poncho con le frange diventa abito. La tuta scopre le gambe, mentre pantaloni millerighe in organza tecnica sono indossati sotto gonne e abiti, disegnando un effetto see-trough.

Al blu, caro ultimamente a Giorgio Armani, è affiancato il colore rosso, vero fil rouge della collezione, che si accende in sfumature fiamma, lacca e geranio per attenuarsi in toni pallidi.

Lo sguardo vellutato delle modelle cattura lo spettatore affinché si soffermi sul trucco realizzato con Linda Cantello, International Make Up Artist per Giorgio Armani Beauty: il viso è esaltato dall’utilizzo di Crema Nuda, gli occhi dipinti di grigio fumé e arricchiti da punti luce; infine, una passata di mascara nero e il tocco finale con il mascara rosso Rouge Iron.

Lasciatevi trasportare nel mondo di Giorgio Armani, perché la sua femminilità è un segno sicuro che non diventa mai sfrontatezza.

  • GA1
  • GA2
  • GA3
  • GA4
  • GA5
  • GA6
  • GA7
  • GA8
  • GA9
  • GA10