Giorgio Armani

Emanuela Beretta
20 gennaio 2015

Uno stile decisamente British anni Trenta, sottolineato dalle note del blasonato Downton Abbey, quello presentato in passerella da Giorgio Armani per l’autunno-inverno 2015/2016.
Un sapore dolcemente retrò attualizzato da tessuti preziosi quali cashmere e vicuña, anche doppiati, ma impalpabili; dai pattern classici, ma rivisitati. I filati scelti creano fit dalla dimensione estetica moderna, in grado di offrire il massimo del comfort. Lo stile delle forme rafforza la funzionalità delle giacche leggerissime e destrutturate, che si accorciano e cavalcano l’evoluzione del gusto restando sempre al passo con i tempi. I pantaloni, contemporanei, slim, a vita alta, slanciano la silhouette. I colori tenui giocano sui toni indefiniti del grigio metropolitano con sfumature di nero, vivacizzato da punte di colore: il gilet di velluto bordeaux sottolinea quella che oggi è classe allo stato puro. Pezzi unici, tagliati e creati da un maestro che replica sempre capolavori scaturiti da sollecitazioni culturali scelte, mai subite. La sfilata di Giorgio Armani per il prossimo autunno-inverno insegna che rimanere fedeli alla tradizione è fondamentale per sapere su quali dettagli agire e fare sempre la differenza.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10