Advertisement

Givenchy

Mirco Andrea Zerini
8 marzo 2015

Una donna ammaliante e seducente ha calcato la passerella firmata Givenchy per il prossimo autunno-inverno, in cui Gothic style, allure glam e dettagli fashion si mixano perfettamente creando un armonico equilibrio.
Riccardo Tisci si conferma uno dei designer più influenti e presenta abiti femminili dalle linee sinuose che si alternano a capispalla perfetti.
In scena abiti di velluto nero o broccato che riprendono la tradizione con un preciso riferimento all’epoca vittoriana, cappotti e mantelle dagli ampi volumi “a ruota”, corpetti con generosa scollatura, bustier serrati in vita decisamente ottocenteschi e completi pantaloni skinny e blazer che sottolineano la silhouette.
La palette spazia tra le tonalità tipicamente invernali: i marroni, il nero, il blu inchiostro e il burgundy declinati su materiali e tessuti di grande appeal come la pelliccia – usata come dettaglio o inserto per polsi e maniche – il velluto, il pizzo e la pelle; non mancano borchie, ricami, rouches e trasparenze velate per impreziosire una collezione che potremmo definire “Gothic-Dark”.
Ciò che sicuramente ha lasciato più sgomenti sono però il make-up e le acconciature delle modelle sul catwalk: decorazioni sul viso, ricci disegnati con i capelli sulla fronte e gioielli opulenti su naso, mento, gote e orecchie contribuiscono a creare l’idea di una dark lady guerriera, dal carattere forte e sprezzante del pericolo.
Ancora una volta l’amatissimo stilista ha dimostrato l’estro e la capacità di evocare mondi ed epoche storiche inusuali; la sua collezione, nel bene o nel male, ha di certo catalizzato l’attenzione di una clientela sempre più esigente.