Grinko

Ottavia Pomini
24 febbraio 2016

Ad aprire le danze della frenetica fashion week milanese ci ha pensato il designer anglo-russo Sergei Grinko, presentando la sua collezione autunno-inverno 2016-2017 intitolata ‘’Belief+Doubt=Sanity’’. Con questi termini, Grinko vuole attirare l’attenzione sulla scelta difficile dei principi di ogni individuo, che deve essere ponderata e piena di dubbi. La collezione vuole essere un viaggio interiore attraverso lo scontro di epoche e stili differenti, dal mood vittoriano a quello Punk degli anni ‘80, ma sempre legati dal filo conduttore della cultura giapponese, che ha influenzato il designer sin dalla tenera età.

La palette è elegante e armonica, dominano i toni crepuscolari, come verde inglese, blu notte e terra bruciata. Il capo must have presentato dallo stilista è il bomber oversize, ispirato allo stile punk londinese, rivisitato attraverso broccati di ispirazione naturalistica. Degni di nota i pizzi crochet disegnati dal designer stesso, resi estremamente attuali grazie all’accostamento di materiali inusuali e l’uso di una nuova forma di maglieria, caratterizzata da una filatura particolare tale da creare Jacquard coloratissimi ma al contempo molto leggeri.

Ai piedi calzature rigorosamente flat, realizzate da Mario Valentino per Grinko, abbinate a borse shopper e pochette.

  • 1-grinko
  • Grinko - Runway - Milan Fashion Week  FW16
  • Grinko - Runway - Milan Fashion Week  FW16
  • Grinko - Runway - Milan Fashion Week  FW16
  • Grinko - Runway - Milan Fashion Week  FW16
  • Grinko - Runway - Milan Fashion Week  FW16
  • Grinko - Runway - Milan Fashion Week  FW16
  • Grinko - Runway - Milan Fashion Week  FW16
  • Grinko - Runway - Milan Fashion Week  FW16
  • Grinko - Runway - Milan Fashion Week  FW16