Gucci

staff
17 gennaio 2011


Il nuovo dandy, seducente, calca la passerella in occasione dei novant’anni dalla fondazione della griffe: Frida Giannini, direttore creativo della Maison, rivisita in modo innovativo e creativo lo stile anni ’70, guardando alla tradizione con un occhio moderno, con eleganza e sensualità.
L’uomo mischia vanità e tradizione, la sua forte personalità rappresenta l’unico fulcro della collezione.
Impeccabili gli abiti a giacca con materiali ultra preziosi, nobili tessuti come cashmere, velluto e flanella.
Per il giorno un look metropolitano, romantico la notte, l’uomo indossa giacche dal taglio sartoriale con spalle evidenziate e sotto la camicia rosata, cravatta a riquadri con il maglione stretto, mentre i pantaloni sono aderenti per poi allargarsi a zampa d’elefante.
L’uomo Gucci è disinvolto e sicuro in uno stile lussuoso, anche indossando la maglia, che va sostituendo la giacca: come colori non più solo bianco e nero ma accostamenti di toni e nuance calde della stessa famiglia cromatica.
I mocassini sono in pelle, e la Bamboo bag, prossimo must-have, è proposta in versione maxi, con manico annerito e aspetto used, insieme a borsoni in cinghiale lavato.

Leonora Cassata