Gucci

staff
21 settembre 2011


Un glamour architettonico per la donna Gucci per la prossima P/E 2012 : rendendo attuali la storia del nostro design e della fotografia, come nel caso dei ricami ispirati ai grattacieli delle metropoli o gli effetti 3D per le lavorazioni artigianali, lo charme grafico subisce una metamorfosi sofisticata e ricercata, grazie anche a contrasti cromatici, dettagli gioiello e fantasia sauvage ipnotiche dall’intensità rock. La donna, sensuale e potente, indossa pantaloni morbidi dalla forma mannish mossi da profonde pinces. Una stampa foulard si ripete in bomber e camicie oversize, con cavalli creati dall’intreccio di nastri e nappe equestri. Le giacche sottili smoking disegnano la silhouette grazie a tagli sapienti e colori contrastanti nello jacquard di seta. Un gioco animalier crea un movimento optical come per la giraffa unita a macchie di leopardo, pitone su T-shirt, il tigrato o lo zebrato trasformato in grafismi orizzontali e speculari. Per la sera abiti-Chrysler ispirati al celebre building di William Van Alen. Trasparenze sensuali date da tulle, chiffon dark e frange che ricordano uno stile Charleston robotico, mentre i ricami a mano ricchi di elementi di metallo, plexiglass intagliato, cristalli sfaccettati e baguette sovrapposte illuminano la notte. Come tonalità il verde smeraldo e mandarino spiccano in una palette di bianco, nero e oro.

 

Leonora Cassata