Guy Laroche

Vittorio Francesco Orso Ferrari
28 settembre 2016

Una modernità non conformista è alla base della collezione primavera-estate 2017 di Guy Laroche, presentata alla Paris Fashion Week.
Il gusto è semplice ma allo stesso tempo ribelle ed innovativo, grazie a capi tradizionali ma reinventati nelle forme e nei tessuti.
La linea si pone come un lavoro d’avanguardia, che trasforma grandi pezzi classici in abiti decostruiti e reinterpretati in chiave futuristica.
Numerosi sono i dettagli che rendono eterogenei e caleidoscopici questi capi, dai trench alle biker jacket, dalle camicie maschili alle gonne a maxi pieghe: lunghezze contrastanti, tessuti pendenti, insoliti abbinamenti, asimmetrie e trasparenze a rete, pensati per una donna forte e libera di esprimersi.
Protagonista della collezione è però il colore, coraggioso, a metà tra il punk e il rock. Bianco elettrico, nero lucente, argento ricamato, azzurro metallico e giallo flash si alternano creando effetti ottici luminosi e catalizzanti.
Chiudono la collezione sandali in pelle alla caviglia, ampie spalle elaborate e choker rosso acceso, a sostegno dello spirito eversivo.

  • Pixelformula womenswear ready to wearprêt a portersummer 2017Guy Laroche
  • Pixelformula 
womenswear 
ready to wear
prêt a porter
summer 2017
Guy Laroche
  • Pixelformula 
womenswear 
ready to wear
prêt a porter
summer 2017
Guy Laroche
  • Pixelformula 
womenswear 
ready to wear
prêt a porter
summer 2017
Guy Laroche
  • Pixelformula 
womenswear 
ready to wear
prêt a porter
summer 2017
Guy Laroche
  • Pixelformula 
womenswear 
ready to wear
prêt a porter
summer 2017
Guy Laroche
  • Pixelformula 
womenswear 
ready to wear
prêt a porter
summer 2017
Guy Laroche
  • Pixelformula 
womenswear 
ready to wear
prêt a porter
summer 2017
Guy Laroche
  • Pixelformula 
womenswear 
ready to wear
prêt a porter
summer 2017
Guy Laroche
  • Pixelformula 
womenswear 
ready to wear
prêt a porter
summer 2017
Guy Laroche