Guy Laroche

staff
29 febbraio 2012

Nell’Autunno-Inverno 2012/2013 di Guy Laroche, i famosi pezzi dello strutturato ‘’robe sac’’ e del prezioso ‘’pull en satin’’ vengono reinterpretati in chiave moderna e diventano la fonte di ispirazione da cui scaturisce la collezione. La semplicità di linee rigorose si fonde con il lusso di inserti gold, per dar vita a una silhouette elegante e sinuosa. La collezione ruota intorno al mondo dell’architettura, e in particolar modo vuole omaggiare il Palazzo del Ghiaccio Milanese del 1923.


Abiti avvitati, gonne svolazzanti e maglie morbide in gazar e seta si impreziosiscono di lustrini e tessuti lamè con intrecci d’oro e d’argento.
Le nuances che trionfano sono il bronzo, il terra di Siena, la malachite, l’ebano, la grafite e l’immancabile oro.

 

Martina Bosi