Hervé Léger by Max Azria

staff
8 settembre 2012

Abitini succinti, motivi geometrici, esaltazione in chiave moderna delle curve femminili. Per questa collezione PrimaveraEstate Hervé Léger ha tratto la sua ispirazione dalle trapunte della Gee’s Band, comunità rurale in Alabama presso la quale le donne hanno sviluppato nei secoli l’arte del patchwork. Questa influenza ha conferito alla collezione una dimensionalità peculiare, evidente nel taglio dei mini dress e dei costumi. La gamma cromatica è tendenzialmente neutra e giocata sui toni di bianco, grigio, sabbia e nero.

 

Valentina Nuzzi