J. JS Lee

Mirco Andrea Zerini
18 settembre 2015

Sulle passerelle londinesi sfila la collezione primavera-estate 2016 del brand J. JS Lee dell’omonimo stilista di Seoul in un mix di tonalità vitaminiche tipicamente estive, pattern rigati e vestibilità morbide.

Un senso di estrema libertà serpeggia durante l’intero show e le modelle indossano chemisier con giochi di sovrapposizioni e plissettature così come minidress a trapezio, gonne asimmetriche abbinate a micro camicie che alternano righe verticali, orizzontali e trasversali, creando effetti percettivi d’impatto, abiti al ginocchio con fiori 3D, completi casacca e pantalone con trasparenze geometriche e longdress eterei.

La palette è vasta e si concentra principalmente sul verde acido, il rosa e l’azzurro, alternati a bianco e avorio che schiariscono i capi garantendo punti di luce, oltre a qualche nota di nero e blu navy; il rigato si alterna al floreale black and white e alle tinte unite con dettagli a contrasto.

Una collezione ben variegata ed equilibrata che nella sua semplicità risulta estremamente sofisticata.

Una donna sobria e femminile, che vive divisa tra la carriera e le serate eleganti in cui non ha paura di mostrare il suo corpo, grazie agli spacchi profondi e alle trasparenze mai volgari.

Gli accessori sono ridotti al minimo per far sì che l’attenzione ricada solo ed esclusivamente sui capi dell’intera sfilata.

  • Model on the catwalk
  • J. JS Lee RTW Spring 2016
  • J. JS Lee RTW Spring 2016
  • J. JS Lee RTW Spring 2016
  • J. JS Lee RTW Spring 2016
  • J. JS Lee RTW Spring 2016
  • J. JS Lee RTW Spring 2016
  • J. JS Lee RTW Spring 2016
  • J. JS Lee RTW Spring 2016
  • J. JS Lee RTW Spring 2016