J.W. Anderson

Mirco Andrea Zerini
17 settembre 2016

Per la prossima primavera-estate J.W. Anderson ha portato in passerella a Londra una collezione sofisticata e concettuale, dedicata a una donna esigente.

La sperimentazione domina per tutta la durata della sfilata e lo stile più classico viene riletto in chiave contemporanea ed insolita. Fil rouge della sfilata asimmetrie e giochi di sovrapposizioni che creano volumi nuovi, silhouette morbide e linee destrutturate, dando vita così ad un guardaroba decisamente moderno.

La palette è vasta e dalle tonalità classiche come il bianco, il beige e il nero vira verso cromie più vivaci e tipiche della stagione calda come l’arancione e il fucsia, protagonisti di pattern caleidoscopici.

Ci sono abiti color block, gonne asimmetriche abbinate a bluse drappeggiate, felpe stampate e maglie oversize con colli voluminosi, abiti al polpaccio sfumati, casacche abbinate a long skirt destroyed e giacche in pelle o tessuto dall’allure army.

Tutto è ricco di lavorazioni e dettagli: dalle rouches ai drappeggi, dal matelassé alle stringhe per una collezione in cui il daywear si mixa alla sera, sfumandone i confini e creando un guardaroba versatile.

La bag collection si amplia con nuove proposte mantenendo comunque inalterati gli stilemi del brand, mentre le calzature s’ispirano alla tendenza lace-up, una delle più forti del momento.

  • 10-00-04-36
  • 01-00-04-39
  • 02-00-04-36
  • 03-00-04-36
  • 04-00-04-36
  • 05-00-04-36
  • 06-00-04-36
  • 07-00-04-36
  • 08-00-04-36
  • 09-00-04-36