Jean Paul Gaultier

Alberto Corrado
1 marzo 2014

01

La collezione è stata definita “Punk Parade”, questo perché lo stilista francese mescola e mixa lo stile british a quello tipico della musica punk, esagerato, audace e senza mezze misure. Jean Paul Gaultier gioca e si diverte, portando in passerella una donna poliedrica e contemporanea, che ama stupire e osare con outfit estrosi e accattivanti.
Molti di questi capi sono riservati alla ristrettissima cerchia di addetti ai lavori, dove più si è bizzarri, più i look funzionano, una filosofia di vita che si colloca all’opposto di quella che si è visto sulle passarelle milanesi.
Veri must have sono i capi in tartan e quelli decorati con la tradizionale bandiera inglese, solo che nel regno di Gaultier, i cappellini bon ton lasciano il posto alla corona.

Alberto Corrado

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9