Jeremy Scott

Ottavia Pomini
8 settembre 2017

Jeremy Scott festeggia i primi vent’anni di successi portando in passerella una collezione primavera-estate 2018 alla New York Fashion Week che rivisita i temi fondamentali del suo stile, oltre a una serie di pezzi see-now buy-now che celebrano alcuni dei momenti più importanti della sua carriera.

In passerella lo stile disco anni ’90, i motivi cartoons, il glitter, i colori fluo e il mix di stampe si fondono all’athleisure, allo streetwear e allo sportwear dando vita a una linea energica, provocatoria ma nello stesso tempo all’avanguardia.

Sfilano vestitini in paillettes, pantaloni cargo abbinati a crop top colorati, shorts in pitone e capi in denim californiano. Le scritte in stile murales “Keep Fashion Weird’’ e “Viva Avant Gard’’ trionfano su maglioni, t-shirt oversize e soffici pullover jacquard.

Su alcuni dei 12 pezzi della capsule celebrativa compaiono l’iconica stampa a scheletro in trompe-l’oeil e una foto risalente al 1999 di Jeremy Scott circondato da quattro top di quegli anni, tra cui la sua amica e musa Devon Aoki.

Ai piedi delle modelle sul catwalk anfibi colorati o in stampa pitonata e stivali aggressivi con lacci lunghi fin sopra al ginocchio. Una linea energica che guarda al passato, ma con un’attenzione particolare alla moda e agli stili contemporanei, racchiudendo l’essenza pop ed eccentrica che per vent’anni ha caratterizzato un brand (e uno stilista).