Jil Sander

staff
22 settembre 2012

Un rigore e una compostezza assoluti caratterizzano la Primavera-Estate 2013 di Jil Sander. Nessun colpo di testa, nessun azzardo nemmeno nelle stampe. Tutto fila lineare e pulito. Un’unica concessione: l’applicazione di grossi pois iridescenti tono su tono sui capi a tinta unita. Le forme si accentuano leggermente sotto alla vita con piccoli rigonfiamenti negli abiti al ginocchio e nei cappottini, ad eccezione delle gonne A-line che si stringono alla vita. Maxi blazer sono abbinati a shorts. Maniche larghe a ¾ per top e abitini. I colli si caratterizzano per i tagli netti e squadrati. Sofisticata la palette cromatica nei toni del blu navy, nero, bianco, burgundy e un accenno di arancio. Eleganti gli abbinamenti di colori, mai stonati. Gli stivali accompagnano tutti i look della collezione: lunghi fino al ginocchio o al polpaccio entrambi bicolor.

 

Lucrezia Brunello