Jiwenbo

Luca Antonio Dondi
23 giugno 2015

Il buddhismo si concretizza e si fonde con la moda nella collezione primavera-estate 2016 del designer cinese Jiwenbo. Minimalismo e spiritualità della tradizione cinese si mescolano con i tessuti moderni e forme all’avanguardia tipiche della cultura occidentale. Il risultato è eccellente: una collezione sobria ma incredibilmente elegante e ricca di fascino, soprattutto nei dettagli. I capispalla – cardigan, blazer, pullover, cappotti – assumono forme allungate che conferiscono maggiore leggerezza e fluidità, la camicia sempre bianca è estremamente basic – solo il colletto assume qua è là delle variazioni -, i pantaloni sono morbidi e talvolta si restringono alla caviglia, oppure semplici bermuda si accostano a calze nere quasi trasparenti. Immagini di Buddha, pagode, dragoni e stampe cinesi compaiono su blazer e t-shirt senza essere, però, mai eccessive o vistose. Accanto alle stampe, anche preziosi ricami e dettagli tridimensionali di matrice orientale adornano mise altrimenti troppo semplici. Jiwenbo ha creato, con la sua collezione, il connubio perfetto tra tecnica e tradizione trasmettendoci, così, il suo personale concetto di vita.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10