John Galliano

Alberto Corrado
2 marzo 2014

01

Bill Gaytten, designer della Maison Galliano, parte da una superficie costruita, quella di una lavorazione a intaglio che conferisce al tessuto l’aspetto delle scaglie del coccodrillo. A partire da questa “donna dalla pelle di coccodrillo”, Gaytten disegna la forma degli abiti: tutti seguono la forma del corpo proprio come la pelle del coccodrillo è un tutt’uno. Anche quando le scaglie sono in realtà dei pezzetti di tessuto stampato attaccati all’abito costruito con lo stesso tessuto. Qui, la superficie si muove, quasi si anima, su abiti un po’ scultura e un po’ architettura. Come si vede bene nella lavorazione della maglieria che è tutta in 3D.
La collezione è caratterizzata principalmente da tonalità naturali: il grigio antracite, il borgogna, il mattone, il blu, il panna ed il bianco. Tuttavia, qualche nuance più accesa, come ad esempio il senape, ravviva gli outfit con grande bilanciamento, in modo da accostare i colori con gusto e sobrietà. Da notare anche le fantasie astratte che, aiutate dalla texture o dalla consistenza dei tessuti, creano effetti visivi estremamente suggestivi.
Anche gli accessori giocano un ruolo importante: tra questi spiccano le borse a mano confezionate in pelliccia accostata a pelli pregiate ed esotiche, i guanti lunghi in lana ed i cappelli dalle forme e dai materiali più disparati.

Alberto Corrado

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9