John Richmond

Marta Oldrini
18 gennaio 2015

Sulla passerella firmata John Richmond prende il sopravvento l’eleganza sartoriale, in cui il completo diventa protagonista indiscusso della collezione e viene abbinato a giacche biker di colore nero, grigio e verde petrolio.‎
Se il completo sembra rappresentare un segno di ribellione, la giacca di pelle diventa invece simbolo di conformismo, che allude ad un messaggio nascosto: al giorno d’oggi essere ribelli vuol dire essere eleganti.
L’uomo di Richmond si presenta distinto e ben curato e di conseguenza dal  prossimo inverno indosserà quasi esclusivamente giacca e pantaloni iper-sartoriali con fantasie come il check, che si presenta come una stampa diventata di consuetudine nella moda maschile, e le righe, dall’animo decisamente più rock.
Non mancano sulla scena capi dal gusto più contemporaneo, che si presentano come una valida alternativa al completo, con stampe geometriche vibranti dai colori accesi o con tessuti animalier come leopardato, zebrato e pitoccato.
Da un tocco di eleganza maschile, rappresentato dalla giacca, si passa quindi ad un mood sportivo, in cui la felpa risulta un vero e proprio must e in cui diventa protagonista il parka militare, le cui decorazioni sulla schiena richiamano in pieno gli anni ’60.
Due mondi, uno fatto di eleganza e raffinatezza rock e un altro più sportivo, che si uniscono in un uomo che vuole distinguersi dalla massa attraverso i dettagli. Da notare il particolare del pantalone leggermente accorciato, che permette di far intravedere le calze e lascia grande visibilità alle scarpe.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10