Advertisement

John Richmond

staff
19 settembre 2012

La donna Richmond per la Primavera-Estate 2013 è divisa tra il romanticismo e lo spirito rock, tra il retrò e il moderno, gli anni 50 e il XXI secolo: la soluzione sta tutta nel mix sapiente tra i due temi. I classici tailleur si alzano nelle spalle: le linee si fanno architettoniche, ben strutturate. Gli abiti stretti in vita e le gonne a ruota creano sagome a clessidra. La pelle dei giubbetti e degli abiti aderenti viene traforata, riempita di borchie e trapuntata di fili d’oro che creano straordinari pattern geometrici. La sera si illumina con le pietre incastonate nei toni oro e metallici sui vestiti per mettere in risalto i dettagli. Motivi floreali e stampe optical per abiti e camicie dalle forme morbide.
Bianco e nero, ma non solo: geranio, turchese, beige e blu elettrico.

 

Lucrezia Brunello