Kenzo

Jennifer Courson Guerra
21 gennaio 2017

La tigre di Kenzo torna a ruggire, e lo fa con una collezione dall’anima avventurosa. L’uomo dell’autunno-inverno 2017/18 secondo il brand giapponese si diverte scalando montagne, solcando cieli ed esplorando abissi, in una passerella ad alto tasso di colore e fantasia. Humberto Leon e Carol Lim scelgono la formula della sfilata mista, stupendo gli ospiti con un backstage aperto, al centro del locale. Il duo di designer sembra voler comunicare qualcosa al mondo della moda, non solo tramite questo set così atipico, ma anche attraverso gli abiti: “Vai, osa, sfida i tuoi limiti” è il leitmotiv che si cela dietro ogni capo.

Completi scuba, maglioni turtleneck, piumini, pantaloni di lana, cerate: è questo l’equipaggiamento dell’esploratore Kenzo, che sfida le regole del fashion azzardando un layering sopra le righe. Il lungo, soprattutto, diventa extra nei maglioni che arrivano fino alle caviglie o nei gilet oversize da indossare sotto la giacca a vento. Non mancano forme e linee più tradizionali, anche se sempre ravvivate da un dettaglio estroso.

Ricca e ampia la palette dei colori: vibranti e decisi nell’azzurro e nel giallo, più terrosi nel verde e nel rosso. Le stampe, nel pieno stile della Maison, non si sprecano: all’iconica tiger si associano le più svariate declinazioni dei quadri e dei rombi. Con i tessuti, Humberto Leon e Carol Lim fanno festa, dalla maglieria al pvc, passando per velluto e tessuto tecnico. Gli accessori statement si faranno notare: il passamontagna in maglia da abbinare al maglione strizza l’occhio alle subculture più cool, mentre occhiali geometrici e guanti piaceranno allo street style.