Kenzo

staff
4 marzo 2012

L’Autunno-Inverno 2012/2013 per Kenzo è un gioco. Le regole? Si divertono a inventarle Humberto Leon e Carol Lim, designer noti per l’estro ironico e giovanile. L’Université Pierre et Marie Curie è il set della sfilata, le modelle scendono da una serie di scale mobili con ritmo lento, ma che il vortice di stampe e colori rendono incalzante e divertente.

Motivi floreali o con frutta e stampe geometriche con strisce e scacchi rendono unici tailleur con gonne corte e plissettate e giacche con spalle tonde, chemisier con balze, maglie che si abbinano a gonne svasate e pantaloni morbidi o fascianti. Più sobri invece i vestiti in velluto monocromatico. La palette cromatica è un turbinio di toni che si mescolano fra loro: blu bordeaux, ipomea, verde muschio e verde pallido, melanzana, blu cobalto e blu ghiaccio, giallo brillante, rosso, nero, grigio e prugna.
Per gli accessori Kenzo punta su ampie cinture, pochette rotonde e stivali con zeppa in pelle di vitello, stivali con tacco neon o scarpe di camoscio con cinturino alla caviglia.

 

Martina Bosi