Lanvin

Martina D'Amelio
28 settembre 2016

Bouchra Jarrar presenta a Parigi la sua prima collezione ufficiale per Lanvin: la primavera-estate 2017 celebra le donne, proprio come lei.

Alber Elbaz? È solo un ricordo lontano nella linea andata in scena nei saloni affrescati dell’Hotel de Ville. La stilista francese porta in passerella una nuova femminilità, meno eccentrica e più intima, senza dimenticare un tocco di sensualità. Si susseguono completi maschili a maxi righe, abiti lunghi dalle leggere trasparenze, micro dress in lurex, vestiti longuette in voile electric blue e maxi dress total black ingentiliti da stampe floreali, indossati con mini giubbotti in pelle color block, gilet dai diversi tagli, lunghezze e materiali, vestaglie da camera e giacche smoking. Il dettaglio vistoso, cifra stilistica dell’ex storico direttore creativo, lascia spazio a gioielli metallici dalle linee pulite, micro cravatte legate al collo, fiori applicati al bavero, cinture rigide in vita e piume ornamentali. La donna di Jarrar, proprio come lei, ha un animo elegante e una spiccata personalità: quella che ci vuole per indossare una tunica in seta dai bottoni gioiello con la biker jacket o l’abito bianco lungo fino ai piedi, perfetto per un red carpet, con le slippers in jais. Forse è ancora presto per dare giudizi, ma la rivoluzione da Lanvin è già cominciata.

  • 10-lanvin
  • 1-lanvin
  • 2-lanvin
  • 3-lanvin
  • 4-lanvin
  • 5-lanvin
  • 6-lanvin
  • 7-lanvin
  • 8-lanvin
  • 9-lanvin