Laura Biagiotti

Laura Gioia
26 febbraio 2017

Abiti dinamici, vivi. Che diventano l’espressione più pura del nostro modo di essere. E di quello di Laura Biagiotti, che sfila alla Milano Fashion Week con una nuova collezione dominata dal cashmere e da collage ispirati all’arte.

Occhi puntati sull’uso dei colori: le tonalità neutre delle stampe e dei tessuti ricordano le statue del Canova e le opere di Burri, nell’ambito di un look che aspira alla perfezione e all’impeccabilità. Qui la scelta che va verso il beige, il bianco e il celeste chiarissimo, quasi a voler sfidare la pesantezza dei volumi e dei materiali. Cappe, cappotti e ponchos saranno fra i must della prossima stagione fredda, accompagnati da maxipull ricamati con cristalli e punti luce.

Ma quella di Laura Biagiotti è una donna che possiede due anime: ed ecco che sul più bello si trasforma, sfoggiando a sorpresa una scala cromatica fatta da rosso, arancio e giallo. A conquistare la scena sono paillettes e abiti patchwork, che diventano la vera arma di seduzione di una musa elegante e passionale.