Laura Biagiotti

staff
23 settembre 2012

Il classico romanticismo di Laura Biagiotti si proietta nel futuro con la collezione primavera-estate 2013: la femminilità delle donne moderne è rinnovata nei colori e nello stile. Grafismi vagamente optical, tocchi hi-tech in vinile, color blocking a tinte fluo vestono il candido sangallo, definiscono la maglieria di tricot, sagomano gli abiti lunghi fino ai piedi e le tute dalla schiena scollata.
Ma nella moda dei giorni a venire c’è ancora posto per le stampe floreali all-over su chiffon, per le pettorine ricamate da pietre preziose e per le sensuali trasparenze, motivi ricorrenti della stilista. Il crochet, anche in piena estate, è il vero protagonista, nelle gonne, come negli accessori: la borsa cro-chain, un connubio di uncinetto e catene, si consacra come punta di diamante della collezione, a conferma che il glorioso passato è ancora, assolutamente, presente.

 

Martina D’Amelio