Louis Vuitton

Martina D'Amelio
11 marzo 2015

Louis Vuitton chiude la settimana della moda parigina con una sfilata che mira a proiettare nel futuro una nuova contemporaneità.
La donna di Nicolas Guesquière per il prossimo autunno-inverno indossa capi attualissimi, dalle forme e dai colori lunari: il bianco ghiaccio si fonde con accenti metallici, volti ad esaltare il look di questa moderna guerriera che guarda allo spazio. L’armatura è composta da maglie fascianti come una seconda pelle, che si allargano senza scomporsi sul busto e sulle maniche e brillano di luce, da abiti corti con maniche a palloncino dai bagliori oro e argento e da candide pellicce. Tutto l’occorrente della donna che verrà è racchiuso in valigette a mano che reinterpretano alla luce della modernità l’iconico baule della maison. E a ben vedere c’è ancora molto del passato in questa linea: dai simboli che compaiono in versione black&white sulle giacche corte alle t-shirt logate da portare scanzonate sotto i tailleur di seta maschili. Elementi iconici (o laconici?) nascosti da una patina di tecnologia e da un dirompente approccio contemporaneo, che risulta in fin dei conti protagonista grazie alla sua estrema accessibilità.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10