Louis Vuitton

Alberto Corrado
5 marzo 2014

01

Il debutto di Nicolas Ghesquière da Louis Vuitton fa da spartiacque tra due ere.
La spettacolarità degli anni passati è infatti sparita e al suo posto c’è più modernità: gli abiti sono intrisi di classicità e tradizione, attenti al design, ma rifiniti con pellami sovversivi. La donna di Nicolas ha una silhouette più snella, è sempre femminile, ma con un nuovo look Vuitton. Questo è fatto di pantaloni neri sottili dal taglio a vita alta veramente indossabili; gonne ad altezza ginocchio, a trapezio, chic e ingannevolmente semplici, abbinate a maglioni-gilet; super sexy abiti scollati con semplici top di pelle e inserti di tweed sulle gonne. Splendida, poi, la stampa floreale selvaggia che decora i pantaloni crema e le gonne, al tempo stesso moderna ma nostalgica. I cappotti di cammello hanno un sapore swing e il trench crema sono capi che saranno di sicuro un must have della prossima stagione.
La tavolozza dei colori è classica, spazia dai verdi autunnali all’arancio, ai rossi, blu, crema, ma con materiali che ne enfatizzino la lucentezza e il nero a intervallare su tutto. Passando agli accessori e alle borse, ancora una volta, Ghesquière punta il suo sguardo al passato, ma reinventandolo per il presente.

Alberto Corrado

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9