Lucio Vanotti

Laura Gioia
24 febbraio 2017

Da sempre intrigato da una ricerca stilistica fatta di linee essenziali e pulite, Lucio Vanotti sfila alla Milan Fashion Week senza contraddire i propri principi. È così che nella nuova collezione autunno-inverno 2017/2018 dominano pulizia e rigore, nell’ambito di una semplicità mai banale che fa rima con sofisticatezza. E anche con relax.

Tessuti pesanti, panni drappeggianti. La donna di Lucio Vanotti si avvolge in vestaglie di lana che sembrano accappatoi, senza far capire veramente la differenza tra l’outwear e l’ambiente casalingo, mentre le silhouette vengono nascoste quasi del tutto da tagli asimmetrici e senza una forma precisa. A sdrammatizzare il look sono i colori: neutri, principalmente bianco, panna, beige e rosa carne, riescono ad alleggerire i volumi importanti dei blazer extra large. Stesso discorso per il piede nudo, verniciato di chiaro.

L’outfit da sera è in total black: le modelle sfoggiano pantaloni tuxedo a vita altissima, abbinati a giacche e in certi casi anche a felpe. Cambiano i materiali, si passa infatti dalle lane corpose e pettinate, a tessuti più fluidi, come la seta, la viscosa e le reti effetto nude.