Luisa Beccaria

Luca Antonio Dondi
22 settembre 2016

Gli abiti della collezione primavera-estate 2017 di Luisa Beccaria sembrano la versione sartoriale delle ninfee ritratte nei dipinti di Claude Monet: l’azzurro, il turchese, il pervinca e il glicine nelle pennellate del pittore impressionista prendono vita sulla passerella della Milano Fashion Week.

I colori della natura – e dell’acqua in particolare – colpiscono e ammaliano la designer che prende spunto per abiti fiabeschi di sofisticata eleganza. Ricami floreali delicati arricchiscono gli abiti da giorno in lino, crop pants e pantaloni palazzo si alternano alle gonne bon ton portando una ventata di brio, sottili ricami decorano le bluse e i minidress. La notte si fa fluida, chic e raffinata con abiti lunghi che modellano la silhouette o si fanno vaporosi grazie agli strati di organza.

Lace-up shoes basse e sandali stiletto uniformano ogni look accentuando quel senso di armonia e serenitร  che giร  risulta immediata alla sola visione della palette cromatica. E cosรฌ, la ninfa contemporanea secondo Luisa Beccaria conquista i suoi ospiti a colpi di fascino, grazia e romanticismo.

  • 10
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9