Maison Martin Margiela

staff
28 settembre 2012

Primavera/estate all’insegna del black and white per il marchio che mantiene il suo rigore quasi da ingegneristico, vestendo la donna con maxi forme e volumi per abiti che a volte seguono e a volte coprono le silhouettes. Le spalle sono valorizzate dai tagli netti e geometrici o ingentilite dalle scollature a “cuore”, i vestiti sono resi particolari da una piega che sembra quasi scolpita, il dettaglio delle tasche all’esterno fa sembrare i pantaloni rovesciati.
Una collezione in cui è la struttura ad essere protagonista in quanto compie un viaggio di graduale trasformazione: Margiela inizia con forme aderenti al corpo che esaltano il punto vita e termina con abiti da sera che hanno la stessa struttura di una “A” e dimenticano le proporzioni. Si affida alla cromia data da nero, grigio e bianco, concedendosi una punta di viola.
I capi sono egregiamente valorizzati da lunghi guanti e pochette curvate che seguono la forma del corpo. Grande classe.

 

Beatrice Repossi