Marco De Vincenzo

Mirco Andrea Zerini
25 settembre 2015

Sulle passerelle milanesi è il turno di Marco De Vincenzo, uno stilista giovane ma con un background di tutto rispetto e ormai ampiamente conosciuto ed ammirato dal fashion system.

Una donna amante dei colori e dei mix di stili ha attraversato il catwalk esibendo tutta la sua sicurezza e femminilità, indossando abiti, spolverini ricoperti di piume, pantaloni, gonne, bluse e camicie che sembrano veri e propri “fireworks”, grazie ad una palette di colori che spazia in tutte le tonalità. Il nero non manca mai, ma fa da sfondo a tonalità sgargianti e vivaci come il rosso, il giallo, l’arancione e l’azzurro, che si accostano e si separano creando interessanti giochi di luce e dando movimento e vigore all’intera collezione.

Il corpo della donna è esaltato al massimo da tutti gli abbellimenti, i dettagli, le lavorazioni sartoriali, i pizzi e le frange che ricoprono i capi, in un mix and match che attrae e confonde. Impossibile non notare gli abiti che segnano in maniera evidente il decolleté delle modelle, rendendole estremamente sexy e femminili, e quelli che grazie ad un gioco di intrecci e di textures differenti sembrano ricreare proprio la lingerie, lasciata in evidenza al di sopra dei capi.

Particolari le calzature, che subito hanno iniziato a popolare i profili Instagram delle più accanite fashioniste: sandali flat a punta con coloratissimi maxi intrecci geometrici o sandali con tacco e listini in pelliccia in varie tonalità, che riprendono quelle dell’intero catwalk.

Una collezione che nella sua varietà risulta molto equilibrata, a dimostrazione dell’iter dello stilista che, stagione dopo stagione, sta esibendo tutta la sua bravura e la sua crescita artistica.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10