Marni

staff
23 settembre 2012

Consuelo Castiglioni per la Primavera-Estate 2013 decide di puntare su una collezione dall’eleganza ferma e scarna, senza fasti come dimostrano le linee e i volumi leggeri. Spontanei gli abiti che sembrano essere parte di uno stesso pezzo di stoffa piegata a dovere. Il movimento viene segnato dalle gonne ad A che ondeggiano sinuosamente e dalle ruches sui fianchi. I top sono larghi e dalla forma trapezoidale. Le stampe non possono mancare nella collezione di Marni, che per questa stagione si lascia ispirare all’architettura della Bauhaus, con ipnotici quadrati colorati e grossi punti sovrapposti. Ma numerose sono anche le tinte unite: bianco, nero, pesca, verde scuro, acquamarina e rosso. Per il massimo del bon ton le lunghezze non vanno mai sopra il ginocchio.

 

Lucrezia Brunello