Marni

Martina D'Amelio
21 settembre 2014

I disegni delle porcellane giapponesi sono la principale fonte d’ispirazione per la collezione primavera-estate 2015 portata in passerella da Consuelo Castiglioni.

La donna di Marni riempie il suo guardaroba di spunti presi in prestito dall’Oriente: abiti-kimono completi di cintura nera, tuniche ampie dalle maniche ultra lunghe e sandali flat si vestono di fantasie (coloratissime) ispirate all’arte del Giappone. Un modo inedito di reinterpretare quel tocco floreale che è simbolo della maison: come foglie i disegni giocati sugli acidi verde e giallo, con un tocco gold; come papaveri i rossi accostati al beige, al giallo e al cipria; classici soffioni adornano poi i look giocati sul bianco e nero. Il tutto completato da grandi bijoux e cinture da samurai. Una collezione equilibrata in un perfetto gioco di proporzioni, applaudita in prima fila anche dal Direttore di Vogue America Anna Wintour.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10