Massimo Rebecchi

staff
24 settembre 2012

Femminilità determinata e poliedrica, questo il carattere dominante della sfilata di Massimo Rebecchi a Palazzo Clerici.
Atmosfere optical decise ed evidenziate dai toni contrapposti e dagli effetti geometrici tono su tono sia nei pantaloni che nei bomber in seta jacquard, tutto per una donna femminile ma con un occhio attento allo sport.
Colori freschi per i tailleur, uno su tutti il color menta, oltre al sempre apprezzato total white.
Stampe con farfalle o floreali ispirate a decorazioni giapponesi e dettagli di ispirazione brit per abiti con intarsi in pizzo.
Per la sera invece i colori si accendono e compaiono cangianti paillettes, il tutto rigorosamente hand made. Sempre pensato per la notte un total black rivisitato con trasparenze geometriche e intarsi  nudo che si intrecciano a linee minimal per abiti che sfiorano il ginocchio.

Federico Bianchi