Missoni

Marisa Gorza
24 febbraio 2013


Piccoli pattern in tonalità perlacee regalano una speciale armonia agli iconici capi in maglia impalpabile firmati Missoni. Il guardaroba invernale, curato da Angela in ogni minimo dettaglio, si direbbe studiato per una donna che le assomiglia, dolce di sicuro, ma di tempra da roccia. Passerella ricca di trovate libere e innovative, per cominciare quella di fermare i lunghi, ampi, avvolgenti capispalla con chiusure a nastro, giuste per allacciare e slacciare a piacere le forme sciolte che si plasmano duttili intorno alla silhouette. Una moda senza costrizioni, libera e naturale. L’atmosfera di un rilassato comfort strizza l’occhio a un coccolante homewear e perfino a un tenero underwear, tuttavia pronto per uscire all’aperto. Fatto di cappotti a vestaglia, morbidi cardigan, pantaloni che evocano tute, abiti che scivolano sul corpo come languide sottovesti.
Ai piedi vezzosi stivaletti stringati oppure corposi e protettivi stivaloni in nappa imbottina e al braccio si infila un soffice bauletto dai classici doppi manici. E mentre lussuosi connubi di cashmere-tweed e maglia d’alpaca riscaldano l’inverno, gioiosi flash di rosso corallo, blu lapis e verde crisoprasio lo accendono di speranza.

Marisa Gorza