Missoni

Marisa Gorza
23 febbraio 2014

01

Libera, dinamica, protagonista…la creatura firmata Missoni affronta impavida la passerella, così , come si suppone, affronti la vita. Il guardaroba invernale, curato da Angela in ogni dettaglio, si direbbe studiato per una donna che le assomiglia: dolce di sicuro, ma di una tempra d’acciaio. Molti i riferimenti allo sportswear maschile, specialmente per i cappotti squadrati e le comode giacche oversize. Portate però con i tubini tricot, che, liberando il movimento del corpo, ne accentuano la sinuosa, femminea sensualità.
Allegra profusione di caldi giubbotti in maglia imbottita, parka, maxy gilet e scialli-mantella con tanto di cappuccio, magari da coordinare ai pantaloni cargo, arrotolati sopra la caviglia, o ai pants da tuta con coulisse in vita che si addolciscono sposati ai teneri golfetti sfumati o fiammati. Mentre le gonne si divertono a fare la ruota, oppure sono diritte e affilate come matite.
I pattern della maison, questa stagione, diventano insoliti camouflage a palladiana gigante, coniugando macule dall’arancio vitaminico al verde pistacchio, al turchese, oppure dal marrone al verde pino, al grigio azzurro. Un insieme che fa pure convivere lana cotta e seta, intarsi di calgan, ciuffi di visoni, più dettagli contrastanti in persiano colorato.
Gli accessori quali borsettine a marsupio decorate di perspex, grandi sporte in nappa, cappellini in lana crochet e stivaletti alla caviglia raccontano di un riuscito intreccio tra moda e street style, tra informalità e aulica raffinatezza. Naturalmente… in libertà.

Marisa Gorza

Guarda la collezione:

02

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9