Miu Miu

Luca Antonio Dondi
3 ottobre 2017

Per la primavera-estate 2018 di Miu Miu, il Palais d’Iéna accoglie un’installazione “strutturale” del gruppo AMO in linea con l’allure chic-pop della collezione.

Miuccia Prada, si sa, ama osare – specialmente nelle collezioni Miu Miu – con l’accostamento di tinte forti, tessuti bizzarri e pattern contrastanti, e anche per la prossima stagione estiva la designer milanese non sembra volersi smentire. In passerella è quasi palpabile l’attitudine fresca e giovane con la quale la stilista riesce a rendere speciali anche le mise più ordinarie. È il caso, ad esempio, dei completi maschili vivacizzati da socks fluorescenti oppure dei look camicia-pullover/smanicato-pantaloni resi alternativi da un velo di tulle nero con ricami floreali. Poi si incontrano pencil skirt e spolverini con stampa check abbinati a midi dress dai pattern geometrici, trench in pelle effetto invecchiato, shorts morbidi, tank top in pizzo e abiti di chiffon le cui trasparenze lasciano intravedere maglieria e costumi da bagno d’ispirazione retrò.

Ai colori pastello si affiancano tonalità brillanti e una vasta palette di grigi e marroni, come a riportare la collezione in un’atmosfera metropolitana. Sandali flat, loafers e kitten heel ben si adattano al tono urban dei capi, così come shoppers e borse a mano. Ricorrenti (se non addirittura onnipresenti) le calze: parigine color block o tennis socks dalle cromie sgargianti che danno un tono sporty alla collezione. Ma il logo sul tallone parla chiaro: non un qualsiasi brand di athleisure ma la più borghese delle Maison, Miu Miu.