Moncler Gamme Rouge

Mirco Andrea Zerini
7 ottobre 2015

Che romantica! Quale esclamazione migliore per descrivere la collezione primavera-estate 2016 di Moncler Gamme Rouge che ha sfilato sulle passerelle parigine?

L’abilità e l’estro di Giambattista Valli, un vero fuori classe nel suo campo, ci immergono in una dimensione bucolica, in un locus amoenus fatto di prati verdi, spighe di grano, fiori colorati e abiti che si confondono perfettamente con l’ambiente circostante.

Una donna angelica, quasi inafferrabile ma dall’evidente personalità, ha calcato la passerella, inscenando una passeggiata fra i campi rigogliosi e scegliendo la comodità delle sneakers, bianche o nere.

Abiti romantici, eterei, ma assolutamente ben strutturati hanno dominato la passerella, in un mix delizioso di forme retrò e materiali assolutamente all’avanguardia.

Bellissime le trasparenze caste e pure di minidress in pizzo con zip frontale, di soprabiti che si allacciano solo sulla parte superiore, portati con gonne della stessa fantasia e di shorts inguinali con applicazioni floral.

Gli abiti diventano versatili e perfetti in qualsiasi occasione, grazie alle lavorazioni pregiate e ai tagli che si adattano al daywear o alla sera, chic e raffinata.

D’appeal i capispalla, l’icona assoluta del brand, che si ricoprono di fiori a contrasto, di pizzi che ricordano lo “sferruzzare delle nonne” e che e si arricchiscono di volant.

Una collezione bellissima, che utilizza una palette classica in cui il bianco e il nero dominano, mentre note di argento, di grigio e di rosso contribuiscono a dare forza ed energia ad un catwalk da sogno, che sicuramente avrà catturato l’attenzione di tutte le donne.

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10